Un convegno per analizzare il nuovo scenario economico - finanziario

Aggiornamento: 20 giu

Si terrà il prossimo 17 giugno a Palazzo Arese Borromeo, dalle ore 15 alle 17.30, il convegno “Il nuovo scenario economico - finanziario dopo la pandemia e la guerra” diretto da Roberto Mazzotta, ex parlamentare e banchiere. Un incontro pensato per le imprese e per tutti coloro a cui interessano le dinamiche del mondo del lavoro e della produzione in riferimento al periodo particolare che tutti noi stiamo vivendo. Scenari drammatici e profondi che possono generare al tempo stesso sia problemi che opportunità.

“L’effetto combinato dei due recenti shock che stiamo vivendo, pandemia e guerra, produce una situazione che è necessario esaminare per trovare elementi utili per uscirne positivamente. Il mondo delle imprese e degli operatori ha subito un cambiamento radicale nel sistema dei flussi commerciali, finanziari ed economici. La riflessione che andremo a sviluppare nel corso del convegno non sarà compiuta da accademici, ma da persone che hanno esperienza specifica nella vita delle imprese e che conoscono i dati” spiega Roberto Mazzotta, ideatore del convegno.

Di fondamentale importanza la collaborazione con l’Associazione di imprenditori di Monza e Brianza e con Assolombarda poichè rappresenta un collegamento importante con il mondo reale. Al convegno interverranno il professore Massimo Cacciari, Luca Mezzomo - Responsabile Analisi Macroeconomica della Direzione Centrale Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo , Daniela Corsini - Senior Economist Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo, Alberto Brambilla - Presidente Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali, Gianni Caimi - Presidente della Sede Territoriale Monza e Bianza di Assolombarda, Gregorio De Felice - Chief Economist Intesa Sanpaolo, Alberto Martinelli - Professore Emerito di Scienza Politica e Sociologia, Università degli Studi di Milano e Nicola Pasini - Professore associato di scienza politica nel Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell’Università degli Studi di Milano.

“Per noi è molto importante aprire un percorso di confronto e di possibile collaborazione costruttiva con Assolombarda dal momento che ci troviamo in Brianza, zona in cui il sistema imprenditoriale è parte integrante del tessuto sociale. Considerato che Assolomabarda ha per ruolo ed importanza un punto di vista specifico sull’argomento, il contributo di Gianni Caimi, che ringrazio vivamente per la sua partecipazione, sarà molto importante per la discussione che andremo a sviluppare” commenta Fiorenzo Masetti, Direttore del Centro Culturale Europeo.


"Ci auguriamo che il pubblico più attento agli interessi operativi del territorio possa essere attratto da questa iniziativa. Palazzo Arese Borromeo si trova nel cuore della Brianza, un’area che ha un’intensa vitalità economica, imprenditoriale e sociale con una propria personalità. È utile avere dei luoghi di analisi e approfondimento delle questioni storiche, politiche, economiche e sociali per questo riteniamo che il Centro Culturale Europeo sia un contributo importante al territorio” conclude Roberto Mazzotta, ideatore del convegno.

L’ingresso è libero e gratuito compilando il modulo di registrazione sul sito www.centroeuropeopalazzoborromeo.it.