top of page

Presentato il Programma Culturale 2024 tra Storia, Politica, economia e Innovazione

Si è tenuta giovedì 21 marzo la presentazione del programma culturale 2024 del Centro Culturale Europeo Palazzo Arese Borromeo, che da anni si impegna a offrire percorsi formativi e proposte multidisciplinari di alta qualità.

 

L'approccio sinergico del Centro, in collaborazione con il Comune di Cesano Maderno e l'Università Vita-Salute San Raffaele, consente di offrire un palinsesto multidisciplinare che si distingue non solo per il suo valore storico e artistico, ma anche per la sua dimensione scientifica e formativa.

 

Il programma per la stagione 2024 è composto da iniziative che si svolgeranno da maggio a dicembre, affrontando i macro-temi dell'architettura, attualità, storia, politica ed economia.

 

A maggio prenderà il via la rassegna Le sfide dell’Unione Europea tra storia politica e opportunità globali, curata da Massimo Cacciari e Nicola Pasini e sarà l’occasione per affrontare la storia dell’Unione, le turbolenze internazionali e i problemi globali.

 

Mercoledì 8 maggio, Aldo Colonetti presenterà la 7° edizione della Scuola per architetti e progettisti, che porterà a Palazzo Arese Borromeo relatori d’eccezione, per affrontare il tema dell’architettura vista attraverso i cinque sensi.

 

A luglio, Palazzo Arese Borromeo sarà il teatro di un grande evento di respiro internazionale, capace di portare con sé i maggiori talenti dei vari campi della cultura, dalla letteratura alla scienza, dalla musica al cinema: La Milanesiana, un’iniziativa diretta da Elisabetta Sgarbi, quest’anno alla sua 25esima edizione.

 

Il ricco palinsesto culturale 2024 proseguirà con la Scuola per politici e amministratori di Enti Locali e Regione 2024, curata da Upel (Unione Provinciale Enti Locali) e con il festival Voci della Storia, che quest’anno avrà come titolo la citazione tratta dall’Adelchi di Alessandro Manzoni, “Una feroce forza il mondo possiede, e fa nomarsi Diritto”. Il Festival è a cura di Eva Musci e Antonio Zappa, che stupiranno il pubblico con riflessioni sulla storia e sull’attualità.

 

Gli ultimi mesi del 2024 saranno invece dedicati al ciclo di incontri gratuiti intitolati Convegni di politica internazionale, curati da Massimo Cacciari e Alessandro Aresu, che si propongono di esaminare lo stato dei conflitti globali e i disordini attuali, con un'analisi delle implicazioni politiche, economiche e sociali delle elezioni in diverse regioni del mondo.

 

Il programma 2024 dell’Associazione Centro Culturale Europeo Palazzo Arese Borromeo è un’occasione importante per l’Università Vita-Salute San Raffaele. Non soltanto si rinnova la collaborazione con una realtà che ha ormai una rilevanza riconosciuta sul territorio di Cesano Maderno e della Brianza, ma i contenuti dell’offerta rispecchiano pienamente l’ampiezza del progetto culturale che l’Ateneo stesso porta avanti: la storia, la politica internazionale, l’arte e l’architettura, la cultura in senso ampio sono ambiti in cui tutti i docenti sono impegnati a dare il loro contributo, in particolare nel contesto del nuovo Polo delle Scienze Umane e Sociali che unisce le Facoltà di Filosofia e di Psicologia. La collaborazione con il Comune di Cesano Maderno e la cornice di Palazzo Arese Borromeo rendono questa esperienza un elemento decisivo delle nostre attività di Terza Missione” - ha commentato Enrico Gherlone, Rettore dell’Università Vita-Salute San Raffaele e Presidente dell’Associazione Centro Culturale Europeo Palazzo Arese Borromeo.

 

La Brianza ed i suoi amministratori hanno bisogno di nuove opportunità per leggere le dinamiche sociali, economiche e politiche per poi orientarsi su scelte amministrative sempre più complesse. Per questo motivo il Centro di Cultura Europeo di Palazzo Arese Borromeo ha perfezionato con docenti universitari e diverse figure del mondo economico, culturale e professionale un programma di incontri dedicato a chi vuole farsi trovare preparato davanti alle sfide del presente e del prossimo futuro. Questa sinergia tra competenze e saperi dimostra come la cultura possa diventare un ponte tra settori diversi, capace di generare valore non solo nel panorama brianzolo, ma anche in quello lombardo” - prosegue Pietro Luigi Ponti, Vice Presidente dell’Associazione Centro Culturale Europeo Palazzo Arese Borromeo.

 

Oggi il Centro Culturale Europeo è a tutti gli effetti, anche grazie al suo storico legame con la sede di Palazzo Arese Borromeo, un laboratorio di eccellenza, una realtà che accoglie le migliori esperienze e che unisce conoscenza, creatività e innovazione.

Il programma 2024, che conferma l’elevata qualità dei contenuti formativi e scientifici, prevede alcune novità di grande richiamo, penso al corso Upel per amministratori locali, di così alto valore da evolvere quest’anno in una Masterclass. Cesano Maderno inoltre ospiterà a luglio un evento della famosa rassegna "La Milanesiana” rafforzando la sua vocazione di vivace centro di promozione culturale, in grado di proiettare la sua rilevanza e attrattività molto oltre i confini della nostra città.

La collaborazione con l’Università Vita-Salute San Raffaele, per le competenze e la progettualità scientifica che l’ateneo esprime, diviene sempre più strategica per la crescita del Centro Culturale Europeo con l’obiettivo di farne il fulcro di iniziative prestigiose e, nel contempo, d’interesse per un pubblico vasto e trasversale” ribadisce Gianpiero Bocca, Sindaco di Cesano Maderno.






Comentários


bottom of page