Calendario eventi

< 2020 >
Novembre
«
»
Dom
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
1
2
3
4
5
6
7
8
9
  • Giornata di studio su Gioacchino da Fiore
    09:00 -16:00
    2020.11.09

    Seconda Giornata internazionale di Studi sul Liber Figurarum di Gioacchino da Fiore organizzata dal Centro ICONE.

    Organizing committee: Dott. Marco Bruni, Dott. Erminio Maglione (Università Vita-Salute San Raffaele)

     

    Per informazioni e iscrizioni scrivere all’indirizzo icone@studenti.unisr.it

     

10
11
12
13
14
15
16
  • Convegno “DIAGNOSIS: Storia, Teoria e Applicazione di un concetto. Un dialogo tra medicina e filosofia”
    09:00 -16:00
    2020.11.16

    Convegno “DIAGNOSIS: Storia, Teoria e Applicazione di un concetto. Un dialogo tra medicina e filosofia”

    Organizing committee: Dott. Antonio Catalano (Università Vita-Salute San Raffaele)

     

    Quali sono i margini di conciliazione e complementarietà tra, per usare due espressioni di Wilfred Sellars, «l’immagine manifesta» e «l’immagine scientifica del mondo»? Attorno a questo tema generale saranno chiamati a riflettere medici e filosofi, concentrandosi nello specifico sulla plurivocità di un unico concetto, quello di diagnosi. Il convegno vedrà importanti esponenti del mondo filosofico e medico-scientifico confrontarsi sulle modalità e il senso del processo diagnostico.

    La nozione di diagnosi infatti assume valenza e significato solo se contestualizzata all’interno della costellazione concettuale cui non smette di rimandare, composta da figure come: causa, malattia, sintomo, segno, cura etc. Se si accetta che la filosofia ha tra i suoi obiettivi principali la costruzione, l’elaborazione di concetti in risposta a determinati problemi, anche quello di diagnosi (assieme alla costellazione concettuale alla quale rimanda) non può non implicare delle operazioni teoriche di natura filosofica. Qualche breve esempio: 1. Nel quadro di un’epistemologia della clinica medica, la logica che dovrebbe guidare i procedimenti diagnostici è di tipo induttivo o deduttivo? 2. La diagnosi è una spiegazione o una descrizione della malattia? 3. Come definiamo però malattia (e il conseguente limite tra normalità e malattia), ossia l’oggetto di una diagnosi?

    Tuttavia, il solo momento di riflessione teorica (sia essa storica, epistemologica o etica) attorno al concetto di diagnosi non può esaurirne la complessità: è necessario un completamento di natura empirica, clinica, applicativa. In mancanza di un punto di vista sul campo, risulta difficile dire qualcosa di serio circa, ad esempio: 1. Le metamorfosi che l’attività diagnostica ha subito e sta subendo per via della sempre maggiore velocità e precisione rese possibili dall’innovazione tecnologica; 2. La valutazione dei fattori di rischio nelle diagnosi precoci, dunque la possibilità di scoprire una malattia prima che abbia provocato danni funzionali; 3. La cogenza, o meno, della sistematizzazione classica di G.B. Morgagni (De sedibus et causibus morborum, 1761), per cui «sede» e «causa» sono i due aspetti fondamentali di una diagnosi. 4. Le differenze metodologiche, oltre che concettuali, tra una diagnosi nosografica e una diagnosi fisiopatologica.

    La necessità di tale interazione era stata pienamente colta da figure cliniche fondamentali per la storia della cultura europea come: Massimo Bonfantini, Claude Bernard, Augusto Murri; e da figure filosofiche altrettanto fondamentali come Henri Bergson, Gaston Bachelard, Georges Canguilhem. Riferendosi invece al panorama italiano degli ultimi decenni, si potrebbero fare i nomi di: Cesare Scandillari, Massimo Baldini, Vito Cagli, Giovanni Federspil, Dario Antiseri.

    Attorno al tema comune della diagnosi dunque, si invitano medici e filosofi a discuterne e svolgerne tutte le possibili implicazioni – cliniche, storiche, epistemologiche, bioetiche – in nome di uno degli ideali regolativi più profondi della nostra civiltà, ossia: «La felice unione di esperienza e ragionamento, spontaneità e riflessione, scienza e filosofia». (H. Bergson, La philosophie de Claude Bernard, 1913). Fra i possibili invited speakers ci saranno: Federica Agosta (UniSr), Dario Antiseri (LUISS Guido Carli – Roma), Fabio Ciceri (UniSr), Alessandro Del Maschio (UniSr), Carlo Gabbani, Alberto Maragonato (UniSr), Alessandro Pagnini (Università degli Studi di Firenze), Patrizia Rovere Querini (UniSr), Lucio Sarno (UniSr), Andrea Tagliapietra (UniSr), Maria Cristina Vigone (UniSr), Massimo Reichlin (UniSr).

17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
dicembre
dicembre
dicembre
dicembre
dicembre